ciao

mercoledì 6 febbraio 2013

Nozze gay, primo sì del Parlamento inglese


Con quattrocento voti a favore e centosettantacinque contrari la Camera dei Comuni ha approvato la legge sulle nozze gay (la maggioranza era di duecentoventicinque, quindi i sì sono stati schiaccianti!). Scrive l’ANSA:
Ora il provvedimento passa alla Camera alta del Parlamento, the House of Lords, che dovrà pronunciarsi a maggio. Poi tornerà ai Commons per un secondo voto.
Dopo un’intensa giornata di dibattiti e discussioni, il voto è un grande passo verso l’uguaglianza matrimoniale nel Regno Unito. Ricordiamo che David Cameron è sempre stato favorevole al matrimonio ugualitario e con lui lo erano la maggioranza dei liberaldemocratici e dei laburisti. Contrari, invece, diversi esponenti del partito di David Cameron, sostenuti anche dalla chiesa anglicana che non ne vuole sapere di matrimonio gay.

A proposito dei laburisti, Ed Miliband, leader del Labour Party, ha dichiarato:
È un giorno d’orgoglio e un importante passo avanti nella lotta per l’uguaglianza in Gran Bretagna. La stragrande maggioranza dei laburisti ha sostenuto questo cambiamento per assicurarsi che il matrimonio rifletta il valore che noi poniamo nel lungo periodo e che cioè si possa avere una relazione d’amore con chi si vuole.
E David Cameron, il grande artefice di questa legge ha esultato:
Oggi è un giorno importante. Io credo fortemente nel matrimonio aiuta le persone ad impegnarsi l’una con l’altra e penso che sia giusto anche per gay potersi sposare. Si tratta di parità. Ma anche di rendere più forte la nostra società. Penso sia un importante passo avanti per il nostro Paese.
di Roberto Russo

Foto | Live4Soccer(L4S) via photopin cc