ciao

domenica 30 dicembre 2012

Pavia: frasi omofobe all’università. Chieste dimissioni di un Consigliere di Scienze Economiche

Arcigay e Universigay avevano segnalato pochi giorni fa il caso dello studente Daniele Borromeo, componente del Consiglio di Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali (in quota azione universitaria), che sulla propria pagina Facebook aveva insultato la comunità omosessuale definendola “una grave depravazione, al pari della necrofilia, zoofilia  e pedofilia”, chiedendone le immediate dimissioni dal Consiglio.

In seguito ad una conversazione telefonica con il Presidente di Arcigay Pavia Giuseppe Polizzi, lo studente si era detto disponibile a scrivere una lettera di scuse alla comunità LGBT pavese, lettera che però, ad oggi, non è ancora pervenuta. Anzi, lo stesso Daniele Borromeo ha sbeffeggiato un sollecito all’invio della lettera chiedendo se Arcigay “avesse fretta”. Nel frattempo Arcigay ed Universigay hanno creato un gruppo su Facebook – “Daniele Borromeo dimettiti” – per denunciarne le frasi e raccogliere adesioni per la richiesta di dimissioni: gli iscritti sono già quasi 700. Nonostante questo, ancora una volta Daniele Borromeo ha risposto con uno sfottò: 
“Se volete che mi scomodi e vi risponda almeno almeno a 10mila dovete arrivare…ti informo che io, occhi dappertutto c’ho e anche dove non arriva la mia vista stai tranquillo che quella di qualcun altro arriva… quando a 10mila arrivate magari ve rispondo”.
Dimostrando di non aver assolutamente colto la gravità delle sue parole e anzi avanzando una velata minaccia. Inoltre, sul gruppo Facebook di Economia pare quasi vantarsi del suo operato; scrive difatti:
“Pure il gruppo contro di me dedicarono sti finocchi…iscrivetevi numerosi e diventate miei fan! ahahah buone feste a tutti!”.
Di fronte a queste affermazioni è evidente che Daniele Borromeo non solo non comprende la gravità delle sue affermazioni, offensive e lesive della dignità della comunità LGBT, ma anzi si permette di reiterare il suo insulto trattando con superficialità una questione gravissima. Per tutti questi motivi, anche per la assoluta mancanza di serietà dimostrata, Arcigay Pavia ed Universigay chiedono nuovamente le immediate dimissioni di Daniele Borromeo da ogni incarico universitario e una azione da parte degli organi universitari competenti.
“Siamo seriamente preoccupati dall’atteggiamento strafottente e intimidatorio di Daniele Borromeo – dichiarano Giuseppe Polizzi, Presidente di Arcigay Pavia e Alessandra Alvarez, Presidente di Universigay – Borromeo è un rappresentante della Facoltà di Economia, e chiediamo agli studenti di questo corso e di qualsiasi altro che si sentono insultati dalle sue parole o non vogliono essere rappresentati da lui di iscriversi al gruppo da noi creato su Facebook e di far sentire il loro dissenso. Non è il primo caso di omofobia all’interno dell’Università di Pavia, purtroppo: è giunto il momento che questa scia d’odio nei confronti della comunità LGBT abbia fine. Ci stiamo organizzando per mobilitare l’intera comunità LGBT universitaria e pavese.”
Ricordiamo qui di seguito quali sono state la parole scritte su facebook da Daniele Borromeo e segnalateci da una studentessa lesbica di Economia: 
“Per me l’omosessualità è una grave depravazione e andrebbe trattata al pari della necrofilia, zoofilia, pedofilia e di tutte quelle piaghe sociali. Non è che se in natura du animali maschi se inchiappettano vor di che allora noi essere umani armati de ragione li dobbiamo legalizzà e arrivare addirittura alla follia dandoie pure il diritto de cresce un figlio”.
Ecco il link al gruppo su facebook per chiedere le sue dimissioni: http://www.facebook.com/groups/550355654994623/

Arcigay Pavia

Universigay

Fonte: L'AltraPagina

Vi abbraccio
Marco Michele Caserta