ciao

sabato 20 ottobre 2012

Anche la Sardegna ha la sua Associazione Transgender

Si costituisce a Sassari la prima Associazione di volontariato per le persone transgender.

Anche se in Sardegna ci sono già presenti delle associazioni GLBTQI (vedi MOS e ARC), si è sentita la necessità di creare un’associazione che trattasse esplicitamente le problematiche della comunità Transgender.
Sicuramente questo non vuole dire che le associazioni già presenti sul territorio non lo stessero facendo, ma il creare un’associazione apposita permette di affrontare al meglio e in modo approfondito quelle che sono le esigenze delle persone transgender nel momento in cui decidono di affrontare un percorso di identificazione individuale sia fisico che psicologico.
Nelle lotte per i diritti e per ottenere nuove leggi antidiscriminatorie è giusto che le comunità omosessuali e transgender si uniscano proprio per la volontà di ottenere gli stessi risultati, ma questo perde senso quando emergono altri bisogni che si diversificano da quelle omosessuali.
Per questo motivo è giusto che le comunità viaggino in modo parallelo ma separate.

Cominciamo a parlare della neo associazione partendo dal nome “Pandela Transgender Sassari”, un nome che vuole subito rimarcare la nascita sul territorio sardo, visto che Pandela in sardo vuole dire bandiera.
Non a caso si è voluto usare il nome bandiera, perchè è un simbolo usato già agli albori della civiltà umana sia nelle lotte che nelle guerre per combattere e ottenere tutto quello che si riteneva giusto; e tramite la bandiera transgender che li rappresenta, si vuole rivendicare in maniera pacifica ma con determinazione la propria dignità e i propri diritti ed avere la libertà di vivere sul proprio territorio senza doverlo abbandonare a causa di pregiudizi e discriminazioni e che porti una corretta informazione, riguardo a questa realtà, nella società. Per ultimo ma non meno importante, di diventare un punto di riferimento per tutte quelle persone che fin’ora si sono sentite sole ad affrontare un percorso esistenziale (ma anche medico-psicologico e legale) spesso molto difficile delicato.

I servizi dell’associazione sono svariati:

Sportello primo ascolto
Gruppo auto aiuto
Counseling
Campagna di informazione e prevenzione a.i.d.s.
Collaborazione con le figure mediche principali (psichiatra, endocrinologo)
Collaborazione con studio legale
Assistenza e possibile reintegro lavorativo per le prostitute
Assistenza e possibile reintegro lavorativo per le/i detenute/i
Luogo di accoglienza (alloggio) per i casi più urgenti
Attività varie per autofinanziamento
Attività culturali e di informazione

Tutti servizi dedicati alla persona e alla loro realtà.

Questi i contatti dell’Associazione:

Sito web: www.pandelatransgendersassari.org (in costruzione)
cell: 346/6266074  

di Elena

Fonte: MOSINFORMA

Vi abbraccio
Marco Michele Caserta