ciao

giovedì 26 luglio 2012

Ashlyn, 16 anni e transgender. "Con i vestiti da donna non fai l'esame"

Una studentessa transgender ha dovuto mostrare al proprio preside una copia dell'Equality Act prima di essere ammessa a sostenere un esame indossando vestiti da ragazza. Ashlyn Parram, 16 anni, per il suo primo esame si è presentata in collant, gonna e blazer, ma i suoi professori le hanno detto di tornare a casa e vestirsi da ragazzo.
L'adolescente, infuriata, ha stampato una copia della legge sulla discriminazione sessuale, che include una specifica legislazione sul trattamento di transgender e transessuali ed è andata direttamente nell'ufficio del preside Chris Wall.

Il preside ha ceduto, ammettendo che non poteva espellere Ashlyn, ma i professori l'hanno fatta sedere lontana dagli altri studenti nella palestra della Giles Academy di Boston, Lincs. Ashlyn, nome di battesimo Lewis, ha dichiarato al Sun: "Non mi sono mai sentita così male. E' triste vedere quanto le persone possano essere così poco aperte di mente. Ho perso tantissimi amici a causa di quello che ho dovuto passare. Proprio non avrei voluto perdere anche il supporto dei professori". A casa, Ashlyn vive apertamente come una ragazza da due anni, ma in pubblico ha evitato di farlo per evitare abusi, dopo che in strada è stata aggredita.

Sua madre, Miranda Johnson, dice che Ashlyn è una ragazza nata nel corpo di un maschio. La vita di Ashlyn a scuola non è semplice. Gli insegnanti hanno sempre insistito, per esempio, per farle fare piscina insieme ai ragazzi. Più volte si è sentita umiliata. In un altro episodio, una professoressa ha camminato di fronte agli altri alunni imitando il passo di Ashlyn. Ma lei si dice più forte delle discriminazioni: "Grazie alla mia famiglia vivrò la vita che desidero".


Vi abbraccio
Marco Michele Caserta