ciao

lunedì 13 giugno 2011

Lanzetta porta «InferNapoli» a Salerno e «raddoppia» con un corto sulle trans

Dopo il romanzo sul boss Vincent Profumo, l'attore-scrittore presenta la pellicola «Sarà sarà» in cui recita

NAPOLI - La bolgia partenopea di Peppe Lanzetta approda a Salerno, nel complesso monumentale di Santa Sofia venerdì 10 giugno alle 19. In un incontro a cura di Oedipus edizioni, con letture di Alan De Luca e interventi di Francesco Forte, sarà presentata l'ultima fatica letteraria dello scrittore-attore: «InferNapoli», edito da Garzanti.

«INFERNAPOLI» - Il libro narra le «gesta» di Vincent Profumo, uno dei boss più feroci della camorra. Appassionato di musica lirica e devoto a padre Pio, è circondato da quattro donne: la moglie e le figlie MariaSole, MariaLuna e MariaStella, così battezzate in omaggio alla divina Maria Callas. La svolta avviene quando Vincent si troverà alle prese con il Cinese e la nuova mafia che arriva da Oriente. «Tutto è cominciato - ha spiegato l'autore - perché, quando è uscito Gomorra, Roberto Saviano mi ha mandato una copia del suo libro con una dedica un po’ impegnativa: “A Peppe Lanzetta che per primo ha messo viso e mani all’inferno”. Ma come si fa a parlare dell’inferno quando poi ci vivi dentro, lo mastichi, lo digerisci, lo inghiotti, lo respiri?».

«SARA SARA'» - Intanto è pronto anche il cortometraggio che Lanzetta ha girato quasi contemporaneamente alla stesura del libro. Il trailer è già disponibile su YouTube. Lo short movie s'initola «Sara sarà» e narra l'«epopea» di Sara Carbone, trans che lavora come parrucchiera a Piscinola e si esibisce in spettacoli di burlesque. E' il ritorno di Lanzetta dietro (e davanti, poiché recita) la macchina da presa, dopo l'esperimento del mediometraggio «Hotel desperado» del 1998. «Il mio è un omaggio a Salvatore Piscicelli e al suo film "Le occasioni di Rosa" - ha spiegato Lanzetta -. La mitica passeggiata di Marina Suma a Scampia diventa trent' anni dopo il percorso di una trans verso il futuro». Al corto hanno collaborato Figli del Bronx e Raffaella Faggiani alla produzione. Le musiche sono di James Senese.
Marco Perillo


Vi abbraccio
Marco Michele Caserta