ciao

domenica 22 maggio 2011

Giovanardi torna con le esternazioni omofobe. Questa volta tocca a De Magistris e i ‘femminielli’.

“De Magistris aiuterà femminielli, non le famiglie normali”.
Carlo Giovanardi intervistato ancora una volta da Klaus Davi per il canale Youtube del massmediologo attacca il candidato Sindaco dell’Idv a Napoli, Luigi De Magistris e lo fa insultando i cosiddetti ‘femminielli’.

“Non escludo affatto che, nell’improbabilissima eventualità che diventasse Sindaco, de Magistris, discriminerà sul piano dei servizi sociali le famiglie con figli favorendo di femminielli, gay, trans riconosciuti attraverso registri che ne legittimino le unioni. L’ex magistrato ha detto chiaramente che per lui non ci sono unioni di serie A e di serie B e che è favorevole ai matrimoni omosex, che li metterebbe sullo stesso piano delle famiglie riconosciute dalla Costituzione. Io non sono anti gay. Ma va evidenziato che con Pisapia e de Magistris, il riconoscimento delle unioni gay porterebbe a conseguenze discriminatorie per centinaia di migliaia di famiglie di Napoli e Milano. Con loro sindaci, le case e i servizi sociali dei comuni non darebbero la priorità alle famiglie riconosciute dalla Costituzione bensì queste nuove forme di unioni e “matrimoni” gay. Per esempio cambierebbero i criteri nell’assegnazione delle case. Decine di migliaia di famiglie colpevoli di non essere gay finirebbero in fondo alle priorità degli amministratori”.


Vi abbraccio

Marco Michele Caserta