ciao

venerdì 22 aprile 2011

Vicini di casa gay? No, grazie! Sondaggio shock in Romania


Vicini di casa gay, rom o malati di Aids? Assolutamente no, grazie! Sembra incredibile, ma questi sono i risultati di un sondaggio condotto in Romania su un campione di circa seimila giovani di età compresa tra i 14 e i 18 anni, che hanno dato delle rispostine alquanto preoccupanti. Sorpresa delle sorprese, gran parte di coloro che hanno partecipato al sondaggio, sono risultati omofobi, xenofobi, antisemiti e intolleranti nei confronti di chi è malato di Aids.
Ben tre quarti dei ragazzi intervistati hanno dichiarato di non volere assolutamente vicini di casa omosessuali. In un Paese in cui l’omosessualità è stata legalizzata nel 2001, sono ancora molti i passi da fare.

Banditi anche gli stranieri e coloro che appartengono a diverse religioni: il 42% non vorrebbe un vicino mussulmano, mentre il 34% non vorrebbe un ebreo.


Vi Abbraccio 

Marco Michele Caserta