ciao

domenica 3 aprile 2011

Transgender adolescente nata senza gambe dice: "Io non lascerò che un difetto alla nascita mi faccia smettere di essere una Star".

La rara malattia che colpì la spina dorsale di Piyah, ha fatto si che le sue gambe non si svilupparono interamente nel grembo materno.
Transgender adolescente, Piyah Martell, è nata con la spina dorsale più corta e le gambe piccole, ma questo non ha fermato i suoi sogni di diventare una Star.
E' da 19 anni che cammina sulle mani ed esegue video musicali ispirandosi a dive come Mariah Carey e Beyonce: ha costruito un fedele repertorio su YouTube, Facebook e Myspace.

Piyah, da Sacramento, California, nasce come Pedro Martell, ma all'età di 15 anni ha annunciato ai suoi genitori che voleva iniziare a vestirsi come una ragazza.
Ha cominciato ad acquistare e indossare abiti da donna, facendo uso anche di make-up; diciamo che ora, però, pensa che sia arrivato il momento di decidere se iniziare o meno la transizione, assumendo quindi un trattamento ormonale per diventare e sentirsi una donna completa.
Piyah, di cui il corpo sembra fermarsi in vita, ha una condizione chiamata Sindrome di Regressione Caudale, una rara patologia che ha portato la sua schiena e le sue gambe a non svilupparsi adeguatamente nell'utero.
L'adolescente coraggiosa ha attraversato un momento molto difficile da bambina, perdendo la sua vera madre all'età di sette anni, in più fu spesso vittima di bullismo a scuola perché considerata diversa.
Lei dice: 

"Mi sono sempre sentita diversa da quando avevo sei anni. Mi è sempre piaciuto giocare con i giocattoli da femmina e sapevo nel mio cuore che c'era qualcosa di diverso in me. Sono nata bambino, ma ho una mente da ragazza"

Piyah dice che sua madre, Maria, la trattava esattamente come il fratello Angelo, 21 anni, nonostante la sua disabilità; questo ha fatto crescere la sua forza e la sua determinazione.

"Lei mi ha cresciuto come una bambina 'normale' e non come una disabile. Non avevo capito che ero diversa - ha spiegato -. Quando ho iniziato a strisciare volevo uscire di corsa, poi ho capito che non potevo usare le mie gambe, e che quindi se volevo camminare avrei dovuto usare le mie braccia".

Piyah ha una condizione chiamata Sindrome di Regressione Caudale
Ora Piyah cammina ancora sulle sue mani, ma a volte usa una sedia a rotelle per evitare di stancarsi troppo; purtroppo, per questa sua condizione, ha trovato molte difficoltà a scuola.

"Quando ero al liceo ero molto timida. Quando ho cominciato a capire e a prendere coscienza della mia disabilità, non mi sentivo felice come gli altri bambini. Ho dovuto assentarmi spesso da scuola perché ero malata, ma quando ci andavo venivo sempre presa in giro. Tutto ciò ha complicato maggiormente le cose per me, perciò non ho mai avuto molti amici - ha spiegato -.
Quando ero più giovane avrei voluto essere come gli altri. Mi ci è voluto molto tempo per imparare ad essere orgogliosa di quello che sono".

Ma la giovane teenager sarebbe sempre ritirata in camera sua per cantare ogni sera le sue canzoni, lavorando al suo sogno di diventare una cantante.

"Ho sempre amato esibirmi per la mia famiglia. Anche quando ero piccola, volevo sempre danzare e cantare canzoni per mia mamma e mio fratello - ha detto - anche se a scuola ero timida. Quando ero adolescente ho cominciato a cantare per me stessa nella mia camera da letto. Ho amato tutti i cantanti, ma la mia principale ispirazione è stata Mariah Carey. La amo ma non voglio essere la sua copia, voglio essere me stessa".

Quando Piyah aveva 15 anni suo padre Pete, che ora ha 62 anni, si sposò con Brenda, anche lei di 62 anni; una donna che era vicina già da anni a lei e ad Angelo.

Piyah disse: 

Piyah con la madre Maria e il fratello Angelo
"La mia vera mamma, Brenda e mio padre andavano a scuola insieme. Brenda e mio padre erano migliori amici. Dopo che la mia vera mamma morì, loro rimasero amici. Nel frattempo mio padre ebbe un altro rapporto che poi finì male, così lui iniziò a fare avanti indietro da casa mia a quella di Brenda. Alla fine decisero che erano fatti l'uno per l'altro e Brenda venne a vivere in casa nostra; siamo, così, diventati di nuovo una famiglia".

Dopo anni di "mal di cuore", 15 anni, Piyah finalmente ebbe il coraggio di dire a Brenda e suo padre che era transgender e che voleva transizionare per diventare donna.
Piyah ha detto:

 "Eravamo in cucina e mamma e papà stavano preparando la cena. Stavamo ridendo di qualcosa e l'ho sentito come un buon momento. Penso che abbiano sempre saputo della mia natura, ma fu ugualmente uno shock. Brenda è stata una grande, ha iniziato a comprarmi sciarpe e a prestarmi alcuni dei suoi abiti. Ha  iniziato a comprarmi anche vestiti femminili. Col mio nuovo look, mescolato con il mio canto, ho iniziato a sviluppare la mia immagine".

Da quando è adolescente che Piyah dirige tutti i video di se stessa, utilizzando una webcam e un computer portatile comprato dalla sua matrigna; video a cui lei lavora dal suo letto, mentre esegue le sue coreografie.
Negli ultimi quattro anni, Piyah (che non può lavorare a causa del suo stato), ha perfezionato i suoi video, e ora ha decine di video pubblicati su You Tube e centinaia di fan su svariati Social Network.

"Alcune risposte che ricevo sono buone, altre cattive - ha detto -. Ma la maggior parte dei commenti che ricevo sono buoni. I miei fans sono incredibili, l'amore che mi danno ci rende un pò tutti come una famiglia allargata".

Per Piyah i suoi fan sono stati un supporto incredibile quest'anno, soprattutto dopo che la sua matrigna Brenda, a cui era stato diagnosticato un cancro ai polmoni, è scomparsa due settimane fa.
Piyah ha detto:

 "Una parte di me sentiva che ce l'avrebbe fatta. Ero così eccitata quando divenne la mia nuova mamma. Ha sempre creduto in me e mi ha sempre sostenuta. E' stato molto difficile ma lei ha sempre voluto realizzare i miei sogni. Sono determinata a diventare una cantante anche per amore di Brenda".

Piyah è già una Star di internet, ma all'adolescente "timida" è stato dato un assaggio di ciò che la sua vita potrebbe essere, invitandola al Pudding Stone Recording Studio, a Sacramento, per fare un Demo Tape.
Ha detto: 

"E 'stato fantastico. Di solito lavoro al mio canto direttamente dal computer. Mi ha dato un'idea più precisa di ciò che potrei fare un giorno. Io mi vedo già come una grande Superstar, circondata da glamour e un sacco di fans. Voglio mostrare alla gente che anche se si ha un difetto di nascita non importa, si può vivere lo stesso la propria vita come vuole".

Fonte: http://www.dailymail.co.uk/health/article-1371069/Transgender-teenager-born-legs-says-I-wont-let-birth-defect-stop-star.html?ito=feeds-newsxml
Tradotto direttamente da me

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta