ciao

venerdì 22 aprile 2011

Ragazza gay uccisa perché amava una donna

È stato arrestato un uomo texano che dopo aver scoperto l’omosessualità della figlia, avrebbe ucciso la fidanzata insieme alla madre, almeno secondo quanto riportato dalla polizia. Le due donne, Norma Hurtado di 24 anni e sua madre Maria Hurtado di 57 anni, sono state sparate dall’uomo, Jose Alfonse Aviles, di 45 anni, dopo che questi era entrato nella casa delle due donne. Nell’omicidio pare non sia coinvolta la figlia dell’uomo che in preda alla pazzia avrebbe compiuto questo insano gesto.

Secondo quanto dichiarato da fonti certe, l’omosessualità ma soprattutto il fatto della relazione tra le due ragazze sarebbe stata determinante e la causa principale ad aver fatto nascere una faida tra le due famiglie.
Già in passato la polizia era stata contattata per discussioni accese e litigi tra le due famiglie, mentre un amico di Norma, la giovane ragazza omosessuale, avrebbe dichiarato che più volte aveva sentito il padre assassino, minacciare la sua amica di morte.

Martedì mattina è scattato l’arresto immediato per Aviles con l’accusa diomicidio volontario nei confronti delle due donne. Non è stato ancora deciso se il crimine commesso dall’uomo sia di natura omofoba. Il Texas è uno dei paesi dove l’omicidio viene punito con la pena di morte o l’ergastolo.
Le due ragazze nel cercare di voler manifestare il loro amore alle persone a cui di più tenevano sono state punite, con una separazione definitiva e irreversibile, scatenata dall’ira del padre.

Secondo quanto esposto dalla polizia, l’uomo avrebbe sparato i colpi dell’arma da fuoco dopo aver bussato alla porta del loro appartamento, non appena una delle due si è trovata davanti alla porta. I testimoni, che avrebbero sentito i colpi o assistito alla scena, hanno visto l’uomo abbandonare immediatamente lascena del delitto a bordo di un SUV verde. Secondo i testimoni, Aviles non era solo ma anche un altro uomo, non ancora identificato, si trovava con lui.

La figlia dell’uomo si trovava a casa quando si è svolta la tragedia ed è rimasta sconvolta per quanto successo. Sapeva che il padre odiava la sua amica e sapeva anche delle minacce di morte, ma non avrebbe mai immaginato che quelle minacce sarebbero diventate realtà.


Vi Abbraccio 

Marco Michele Caserta