ciao

martedì 19 aprile 2011

Berlusconi e il sesso: “Il mio quarto omosessuale è lesbico e sono il più potente”

Gli ultimi aggiornamenti orgogliosamente resi pubblici da Silvio Berlusconi sulla sua condizione esistenzial-sessuale, solo gli ultimi due, quelli del week-end. Sabato, il premier sta parlando a Roma, al convegno dei nuovi organismi di sostegno al partito e alla società messi in piedi dalla Brambilla. Un sostenitore dal pubblico gli grida: “Sei bello!”.

Berlusconi coglie al volo e al volo utilizza l’interruzione adulante: “Hai dato voce al 25% di omosessualità che c’è in ciascuno di noi, ce l’abbiamo tutti quel 25% per cento, ce l’ho anch’io. Solo che dopo attenta osservazione ho deciso che il mio quarto di omosessualità è lesbico”.

Traduzione: la parte femminile di Berlusconi uomo è “lesbica”, quindi è sessualmente attratta dalle donne. Il tre quarti di Berlusconi uomo ama le donne, ma anche al quarto di Berlusconi donna piacciono le donne, quindi Berlusconi è al cento per cento maschio. La platea applaude e sorride, rassicurata.

Domenica, il premier è a Milano, comizio a favore della Moratti candidata sindaco a Milano. Racconta: “Dicono io sia l’uomo più potente d’Italia. Non è vero, c’è il Parlamento, la Presidenza della Repubblica, la Corte Costituzionale…in realtà non ho alcun potere. A meno che non s’intenda altro tipo di potenza, allora sì. Mi è venuto in mente e l’ho detto perché è la verità”.

Quindi, non l’uomo più potente politicamente, anzi in questo campo Berlusconi lamenta conclamata impotenza. Ma la “potenza di quell’altro tipo, quella sì”. Chi voleva sapere o era comunque interessato, per gossip o impegno civile, alla condizione esistenzial-sessuale del premier Silvio Berlusconi ora ha avuto le risposte: maschio al 100 per cento e “il più potente”.


E io ci aggiungerei: e che deficiente!

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta