ciao

giovedì 24 marzo 2011

UK: Theresa May, ministra degli interni, promette di procedere sul matrimonio gay

Nei giorni scorsi la Segretaria di Stato per gli Affari Interni, Theresa May, ha dichiarato all’associazione lgbt Stonewall che

c’è desiderio di andare avanti verso la parità tra il matrimonio e le unioni civili [e pertanto proseguiremo] a consultarsi per vedere come si possa sviluppare la legislazione vigente, lavorando insieme a tutti gli interessati. 

La May ha anche annunciato che, a seguito di richieste provenienti da gruppi religiosi quali quaccheri, ebrei liberali e anche vescovi anglicani – verrà eliminata la proibizione di celebrare unioni civili in luoghi religiosi, fermo restando, comunque, che nessuna confessione sarà obbligata a celebrare tali cerimonie.

Vedremo come si evolveranno le cose. Intanto è da notare il cambiamento avvenuto nelle posizioni di Theresa May riguardo alla comunità lgbt: nel 1998 ha votato contro l’equiparazione dell’età legale tra le relazioni omosessuali e quelle eterosessuali; nel 2000 si è opposta all’abrogazione di una norma che vietava di parlare di omosessualità nelle scuole pubbliche; nel 2001 e nel 2002, infine, ha votato contro la possibilità di adozione da parte delle coppie dello stesso sesso; dallo scorso anno, invece, ha iniziato a cambiare posizione, esprimendosi a favore proprio dell’adozione gay. 


Foto | Flickr


Vi abbraccio

Marco Michele Caserta