ciao

mercoledì 23 marzo 2011

Libri e dintorni n. 19 (Stagione II). Il transessualismo è un concetto di portata rivoluzionaria: Evviva la neve a “Oltre le differenze”

Evviva la neve è l’ultima fatica letteraria di Delia Vaccarello, giornalista de l’Unità, scrittrice e militante per i diritti di gay, lesbiche e trans nonché già ospite in passato di OltreLeDifferenze. Il libro che parla di transessualismo con un’ottica diversa da quella abitualmente utilizzata dai media, troppo occupati ad associare le transessuali e i transessuali a prostituzione e trasgressione, racconta storie di vita comuni di un informatico, una dottoressa della mutua, un parrucchiere, un’impiegata, seguendo, con delicatezza, il percorso prima, durante e dopo l'intervento di riassegnazione di genere, tra sofferenza e speranza.

L’autrice ci accompagna nel viaggio di molte persone transessuali che provano disagio verso le loro parti sessuate ed incominciano ed approdano alla operazione o a un diverso equilibrio.
Per scrivere questo libro la Vaccarello ha seguito direttamente le storie dei protagonisti fino ad assistere in prima persona ad un intervento operatorio cercando di comprendere profondamente cosa sentono e cosa provano le persone transessuali. Si scopre così tutto il peso dei pregiudizi ma anche il sapore meraviglioso della libertà e del sentirsi finalmente se stessi.
Dal libro emerge come in realtà il transessualismo ci aiuta ad interpretare il maschile e femminile senza sessualizzarlo, ed è un concetto di portata rivoluzionaria.  



Mater Natura di Giacomo Andrei del 2005 è una storia d'amore viscerale e fuori dall'ordinario, raccontata attraverso un'iconografia transgender che mischia e omaggia vari stili: dalla sceneggiata napoletana fino ad Almodovar.

Eccentrico e di rottura, foriero di risate come di amare riflessioni, il film è anche e soprattutto una dichiarazione di appartenenza e di indipendenza che si pone l'obiettivo di parlare a tutti per raccontare passioni e illusioni, desideri e lotte di una parte di italiani che l'Italia sembra non voler riconoscere.
Desiderio, giovane transessuale, condivide progetti per una vita insieme ad Andrea, fino a quando scopre che questi sta per sposarsi con una donna. La protagonista, sprofondata in una depressione cronica, decide di aprire un centro di agricoltura biologica sul Vesuvio: l'agrifuturismo, ovvero un agriturismo per chi guarda al futuro con speranza, un luogo di cura per la mente e per il corpo di persone in crisi e fuori dall'ordinario.


Vi abbraccio

Marco Michele Caserta