ciao

mercoledì 2 marzo 2011

L’arcivescovo emerito di Siena: “Berlusconi ha indicato la via giusta, l’omosessualità offende e va contro Dio”

Pontifex colpisce ancora. Il sito che raccoglie le farneticazioni e le testimonianze dei fanatici cattolici nostrani e le invettive delle alte cariche ecclesiastiche plaudono alle parole di Silvio Berlusconi, che sabato scorso ha dichiarato che il suo governo non permetterà mai i matrimoni tra gay e le adozioni da parte di single.
“Non avrebbe senso ammettere al matrimonio due esseri omosessuali che non possono generare e che rappresentano la vera oscenità e contrarietà alla normalità, una offesa indegna alla natura che merita ogni sana repressione, compresa la messa fuori legge della stessa omosessualità“, scrive il giornalista Bruno Volpe, che per l’occasione ha intervistato Monsignor Gaetano Bonicelli, arcivescovo emerito di Siena (in foto), il quale ha affermato: “Da vescovo e da cattolico non posso che compiacermi e dire che questa volta Berlusconi non ha sbroccato ed anzi ha indicato la via giusta”.

Ben più gravi sono le parole successive di Monsignor Bonicelli: “Il matrimonio o comunque la omologazione da parte dello stato di coppie gay non ha senso, é ridicolo in quanto queste in privato facciano quello che vogliono, ma che un ordinamento pubblico riconosca una cosa che va contro ogni principio etico, mi pare ardito ed impossibile. L’omosessualità praticata è un atto che offende e va contro la legge di Dio, siamo in atteggiamenti anti naturali offensivi della dignità“.

Inutile sottolineare come l’omosessualità e il suo eventuale riconoscimento legale siano argomenti tabù per l’arcivescovo emerito toscano, che non perde occasione per ribadire il suo no alla possibilità che sia le coppie gay sia i single possano finalmente adottare anche nel nostro paese, come capita da tempo in molte nazioni europee: ” I bambini hanno bisogno di padre e madre per una completa genitorialità e l’ assensa di uno o l’ altro li danneggia. Certo, in casi estremi e per cause occasionali, meglio uno che nessuno, ma la regola dice che i bimbi siano adottati da famiglia normali“.

Fonte: http://gaymagazine.it/2011/03/01/larcivescovo-emerito-di-siena-berlusconi-ha-indicato-la-via-giusta-lomosessualita-offende-e-va-contro-dio/

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta