ciao

lunedì 7 marzo 2011

In ricordo di Marcella di Folco: Auguri Marcella!

Marcella Di Folco

Marcella Di Folco, nata Marcello Di Folco (Roma, 7 marzo 1943 – Bentivoglio, 7 settembre 2010), è stata una attivista, attrice e politica italiana.

È stata presidente del MIT e vicepresidente dell'Osservatorio Nazionale sull'Identità di Genere (ONIG). Nella politica nazionale è stata più volte candidata alle elezioni parlamentari ed è stata consigliere comunale dal 1995 al 1999, prima trans eletta al mondo, alle politiche sociali di Bologna. Nel cinema ha lavorato per registi come Federico Fellini e Roberto Rossellini.

Biografia

I primi anni

Nel dopoguerra, una condizione finanziaria difficile e la sua diversità precoce la mettono davanti ad una difficile situazione.

Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica, nel 1961 inizia a lavorare presso l'Hotel Rivoli di Roma, come portiere. Fra il 1965 e 1978 lavora al Piper Club di Roma e di quel posto e di quel periodo eredita tutta la carica rivoluzionaria e trasgressiva. In seguito, fino al 1981 è un'operatrice intercontinentale dell'Italcable.

Subito dopo inizia un’attività cinematografica come attore che la porta a lavorare con grandi registi, primo suo pigmalione Federico Fellini, notevole il personaggio del principe (Umberto di Savoia) nel film Amarcord, poi Rossellini, Petri, Sordi ed altri.

Il cinema
Marcella di Folco, che si era recata a Cinecittà per consegnare una lettera, venne notata da Fellini e da lui scritturata. Da quel momento ebbe numerosi ruoli in diversi film, apparendo con il cognome d'arte Di Falco, in realtà il cognome originario della sua famiglia. Tra i tanti ruoli suo quello del principe Umberto di Savoia, in Amarcord (1973) di Federico Fellini e, nello stesso anno, del protagonista in L'età di Cosimo de' Medici di Roberto Rossellini.

Filmografia


Il Movimento Identità Transessuale
Nell'agosto 1980, dopo un lungo periodo di conflitto con la sua identità di genere, si opera a Casablanca. In quegli anni partecipa attivamente al Movimento Italiano Transessuali (nome in uso fino all'anno 1999), che aveva lo scopo di ottenere una legge per il cambio di sesso in Italia (ottenuta nel 1982).

Nel 1986 si trasferisce a Bologna e nel 1988 diventa presidente del MIT, rifondandolo e dando alle sue attività un nuovo impulso. Sarà sua infatti l'idea di creare un consultorio per l'identità di genere, che diventerà il primo al mondo gestito da trans. Uno dei numerosi risultati messi a segno negli anni della sua intensa attività politica in relazione con le istituzioni della città è quella che il consultorio oggi fa parte a tutti gli effetti del servizi A.S.L. della città di Bologna.

Attività politica
  • Nel 1990 viene eletta a Bologna come consigliere circoscrizionale del quartiere Saragozza.
  • Fra il 1995 e 1999 è consigliere comunale di Bologna (Verdi). È la prima trans al mondo ad ottenere questa carica.
  • Nel 2000 ottiene l'istituzione della Commissione "Diritti per l’identità di genere", da parte del ministro per le pari opportunità Katia Belillo.
  • Nel 2001, in occasione delle elezioni politiche del 13 maggio (XIV Legislatura), è stata candidata del Girasole (Verdi, SDI) nelle liste proporzionali dell'Emilia-Romagna.
  • Nel 2004, durante le elezioni amministrative, è stata una candidata del PDCI per il Parlamento Europeo e candidata per il Consiglio Provinciale di Bologna.
  • Nel 2006, per le elezioni politiche del 9 e 10 aprile (XV Legislatura), era candidata al Senato della Repubblica (circoscrizione Emilia-Romagna, Verdi).


Marcella di Folco morì il 7 Settembre 2010: che strano, proprio lo stesso giorno che nacque.
Auguri Marcella!

Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Marcella_Di_Folco

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta