ciao

sabato 19 marzo 2011

Ahmadinejād non risponde a una domanda sulle esecuzioni gay in Iran

La giornalista spagnola Ana Pastor ha realizzato un’interessante intervista a Mahmud Ahmadinejād, Presidente dell’Iran, per la televisione spagnola. La Pastor non ha avuto remora alcuna nel porre ad Ahmadinejād domande sulle questioni più spinose.
Tra le altre cose, ha chiesto al Presidente cosa ne pensasse del fatto che il Parlamento Europeo, eletto democraticamente, abbia criticato duramente le esecuzioni di omosessuali e la lapidazione delle donne. Ahmadinejād ha svicolato e ha risposto con una domanda:

"Il popolo europeo può forse intervenire nelle cose interne dell’Iran"?

E niente più. Complimenti alla giornalista che posto domande scomode. Da notare poi un fatto curioso avvenuto durante l’intervista: il velo che le copriva la testa – velo che è obbligatorio in Iran per le donne – durante l’intervista è lentamente scivolato via. Non sappiamo se è stato fatto apposta o meno, ma, ancora una volta, un punto a favore della giornalista.

Ironia della sorte (se così vogliamo dire) l’intervista ad Ahmadinejād è avvenuta quasi in contemporanea alle dichiarazioni del suo portavoce, Ali Akbar Javankek, che, in viaggio in Brasile, ha affermato che la presidente Dilma Roussef è male informata sui diritti umani in Iran. E a proposito dei gay ribadisce quanto il suo capo ebbe a dire nel 2007:

"Nella Repubblica Islamica dell’Iran non ci sono gay. La nostra visione su questo tema è differente dalla vostra. Si tratta di qualcosa di brutto, che nessuna religione divina dovrebbe accettare. Abbiamo la responsabilità, tanto umana quanto divina, di non accettare questo tipo di comportamento. C’è una minaccia alla salute dell’umanità tutta, l’AIDS e l’omosessualità è una delle cause scatenanti di questa malattia".

In Iran non esistono omosessuali perché quelli che ci sono vengono uccisi.

Fonte: http://www.queerblog.it/post/10683/ahmadinejad-non-risponde-a-una-domanda-sulle-esecuzioni-di-omosessuali-in-iran#continua

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta