ciao

venerdì 4 febbraio 2011

Valeria Solarino premiata a Bilbao per “Viola di Mare”, il film gay italiano

“Viola di Mare” è un film. Racconta un amore d’altri tempi. Le protagoniste di questa storia sono due donne. I corpi di Valeria Solarino e Isabella Ragonese sono diventati gli strumenti per raccontare al cinema la Sicilia carnale di “Minchia di Re”, il libro che ha ispirato “Viola di Mare”.

Il film non sostituisce il libro. Il racconto di Giacomo Pilati, autore di “Minchia di Re”, è unico. “Viola di Mare” così come lo spettacolo teatrale omonimo, che debutta ad Ancona il 4 febbraio, dovrebbero essere vissuti partendo dal libro. Pilati è la Annie Proulx italiana. Proulx è l’autrice di “Gente del Wyoming”, il libro che ha ispirato “Brokeback Mountain”.

“Viola di Mare” ha avuto successo al Festival Internazionale di Cinema Gay e Lesbico di Bilbao. Valeria Solarino è stata riconosciuta come miglior attrice della kermesse. Una menzione speciale è stata data a Isabella Ragonese. Quando il cinema italiano, oggi come ieri, produce bene riesce ad avere successo all’estero. Sostenere il contrario è sbagliato. Come lo sono tutti i luoghi comuni.

Fonte: http://www.queerblog.it/post/10241/valeria-solarino-premiata-a-bilbao-per-viola-di-mare-il-film-gay-italiano

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta