ciao

giovedì 3 febbraio 2011

Omicidi gay: Arcigay commenta la morte di David Kato

La morte dell’attivista gay ugandese David Kato è stata un tragico esempio dell’omofobia che dilaga non solo in Uganda, ma in tutto il mondo. Il famoso attivista per la tutela dei diritti della comunità omosessuale in Uganda è stato brutalmente ucciso pochi giorni fa, quando degli omofobi (molto probabilmente aizzati dalle continua campagne antigay) hanno fatto irruzione nella casa dell’uomo, e lo hanno ucciso a colpi di martello. Una morte tragica, che lascia tutti sconvolti.

Anche l’Arcigay ha voluto dare un suo messaggio di solidarietà e di condoglianze per la morte di un uomo che, dei diritti Lgbt aveva fatto una ragione di vita.

“Arcigay condanna il brutale omicidio di David Kato, un militante gay ugandese ucciso a martellate, e chiede che il Governo italiano adotti tutte le misure necessarie affinché il governo ugandese interrompa la campagna d’odio contro gli omosessuali promossa da estremisti religiosi”,
hanno fatto sapere i membri dell’associazione per i diritti gay.

Paolo Patanè, presidente Arcigay e Stefano Bucaioni, responsabile esteri dell’associazione, chiedeno che la lotta contro l’omofobia venga adottata da tutti i governi, ed anche noi non possiamo non unirci a questa richiesta.

Fonte: http://www.gaywave.it/articolo/omicidi-gay-arcigay-commenta-la-morte-di-david-kato/27679/

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta