ciao

lunedì 28 febbraio 2011

Matrimonio gay: mai nelle chiese in Inghilterra

L’arcivescovo di Canterbury ha dichiarato che non permetterà mai che le Chiese di Inghilterra vengano utilizzate per ufficializzare i matrimoni gay. L’intervento dell’arcivescovo Williams è stato reso pubblico dopo che, poco tempo fa, la Coalizione aveva dichiarato che nelle chiese inglesi a breve si sarebbero celebrate le prime unioni omosessuali.

Si è cercato di dimostrare all’arcivescovo e a tutti quelli che la pensano come lui che la società è cambiata e come attesterebbe un recente sondaggio anche la popolazione britannica, circa due terzi della popolazione, sarebbe favorevole all’ufficializzazione del matrimonio omosessuale nei luoghi sacri come le chiese.

Sebbene lo stesso Williams, all’inizio del suo mandato fosse visto come unliberale, ora si schiera con i conservatori per quanto riguarda gli affari della Chiesa.

La sua opinione circa il matrimonio in Chiesa pertanto non è opinabile visto che per l’arcivescovo, come sarebbe ovvio aspettarsi, il matrimonio può essere solo l’unione tra un uomo e una donna.

In un incontro con l’arcivescovo Williams, Tony Baldry, deputato dei Tory, ha cercato di trovare un punto d’incontro o un compromesso tra Chiesa e politica, spiegando che la società è cambiata e che quindi la stessa popolazione è pronta per riconoscere che anche la comunità omosessualeha diritto agli stessi diritti della controparte eterosessuale.

L’arcivescovo Williams ha dichiarato che non sarà di certo una decisione politica a fargli cambiare idea circa il matrimonio tra coppie omosessuali e che una decisione di questo genere non potrebbe essere presa solo dalla Coalizione.

L’opinione pubblica si muove sempre più velocemente rispetto alla Chiesa e in questo contesto, quello del matrimonio omosessuale, è notevolmente avanti.

Giles Fraser, cancelliere canonico presso la Cattedrale di San Paolo ha dichiarato che la Chiesa d’Inghilterra dovrebbe abbracciare l’uguaglianza dei matrimoni omosessuali in quanto “le relazioni gay sono in grado di riflettere l’amore di Dio”.

Nella lunga e interminabile battaglia, l’opposizione della Chiesa conservatrice riflette la sua legge sull’antica tradizione della Bibbia che secondo la sua interpretazione, riconosce come unione sacra quella tra un uomo e una donna.

Fonte: http://www.gaywave.it/articolo/matrimonio-gay-mai-nelle-chiese-in-inghilterra/28611/

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta