ciao

martedì 1 febbraio 2011

La modella transessuale Lea T sfila in Brasile: “Se serve a cambiare la mentalità, ben venga”

Si celebra a São Paulo la quindicesima settimana della moda e, tra le modelle più attese c’è Lea T, transessuale, figlia del calciatore Toninho Cerezo. Lea T è uno dei volti più noti di Givenchy ed è la prima modella apertamente transessuale che partecipa a campagne di moda di primo livello. Appare su diverse copertine e recentemente ha sollevato una qualche polemica per il bacio con Kate Moss sulla copertina di Love.

Si tratta della prima sfilata che Lea T fa nella sua patria (la modella è nata a Belo Horizonte) sfila nel suo paese di origine (per Alexandre Herchcovitch). Così commenta:

È la prima volta che faccio qualcosa al di fuori di Givenchy e dall’Europa. Temo un po’ di assedio. Per il modo in cui io e, soprattutto, mio padre, siamo stati trattati dai mass media non volevo tornare in Brasile. Nemmeno in Italia, dove c’è tanto moralismo, è successo nulla di simile. Quando mi hanno detto che avevo un camerino tutto per me, sono rimasta sorpresa. Magari avere questo privilegio in Europa! Non avrei mai pensato che il mio debutto come modella in Brasile avesse tutta questa eco. Se questo servisse a operare un cambiamento, non solo nella moda, ma anche nel mondo, sarebbe un ottimo traguardo.

Anche con una sfilata di moda si possono combattere i pregiudizi.

Fonte: http://www.queerblog.it/post/10212/la-modella-transessuale-lea-t-sfila-in-brasile-se-serve-a-cambiare-la-mentalita-ben-venga

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta