ciao

martedì 22 febbraio 2011

Genova. Terapie anti-gay: continuano le polemiche

PRONTI GLI ESPOSTI SARANNO INVIATI DOMANI AGLI ORDINI, LE TANTE REAZIONI DI CIVILTA' ARRIVATE SONO UN ABBRACCIO PER GAY E LESBICHE LIGURI, LA MIGLIOR RISPOSTA ALLA FREDDEZZA DELLE GERARCHIE DELLA CHIESA

Domani verranno inviati gli esposti agli ordini dei medici e degli piscologi. Le tante reazioni mostrano una città civile, avanzata e informata, la Curia batta un colpo.

Sono pronti e verranno inviati domani i due esposti all'ordine degli psicologi e all'ordine dei medici per chiedere chiarezza.

Le tante reazioni e la solidarietà e indignazione che ci sono state espresse pubblicamente e in privato sono un caldo abbraccio. Mostrano una città che conosce il valore e la bellezza delle diversità, che non ha paura e sa benissimo che l'omosessualità è una variante naturale della sessualità umana, in cui i pregiudizi non fanno breccia, la città che ha accolto tutta nel 2009 la grande manifestazione del Pride e che non ha perso quello spirito di accoglienza e confronto.

Vogliamo ringraziare chi, come Christian Abbondanza e la Casa della Legalità, come esponenti politici che domani presenteranno un ordine del giorno sulla questione e tante e tanti altri ha ritenuto di intervenire e la Presidente Nazionale di Agedo, Rita De Santis, che ieri è venuta a Genova per verificare direttamente la situazione. Purtroppo per ora dalla Curia riceviamo invece il totale silenzio, sarà forse imbarazzo? Prendano coraggio e dicano parole chiare, assumendosi il peso delle proprie dichiarazioni.

E' per loro un dovere verso gli omosessuali credenti e i loro famigliari a cui frasi come quelle di mons. Rigon producono dolore e sofferenza e che non meritano fredda indifferenza e discriminazioni.
Tutte e tutti loro meritano dalla propria Chiesa parole chiare, noi crediamo di amore e accoglienza ma non sta a noi suggerire, e non dichiarazioni ambigue e gravissime.

Valerio Barbini
Arcigay Genova
Presidente

(foto: Carolus)

Fonte: http://www.arcigay.it/genova-terapie-antigay-continuano-polemiche

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta