ciao

venerdì 28 gennaio 2011

Stupro punitivo contro un ragazzo gay Tre indagati a Canazei

Gli aggressori, tutti ventenni, sono accusati di tentato omicidio e violenza sessuale. Lo hanno picchiato e sodomizzato con dei bastoni 

Un brutale stupro punitivo, per fargli “pagare” di essere gay. La vittima è un ventenne inglese, che lavorava come cuoco a Canzei.
Per il crimine sono ora indagati tre giovani della Val di Fassa: l’accusa è tentato omicidio e violenza sessuale di gruppo. I fatti risalgono all’aprile scorso quando i tre, tutti ventenni, hanno picchiato selvaggiamente il cuoco inglese, e lo hanno poi brutalizzato con dei bastoni.

Il cuoco era stato in un primo tempo aggredito e picchiato di notte all’esterno del pub da un giovane il quale riteneva di avere subito da lui delle avances sessuali. Secondo l’accusa il giovane trentino, assieme a due amici, poco dopo avrebbe incrociato per strada l’inglese, completamente ubriaco. A questo punto i tre giovani si sarebbe scagliati contro lo straniero picchiandolo a calci e pugni e con assi di legno divelti da una staccionata. Quindi, dopo avergli strappato i vestiti, lo avrebbero sodomizzato con dei bastoni acuminati lasciandolo quindi inconsciente sulla neve.

L’inglese, trovato alcune ore da un passante sanguinante e in stato di ipotermia, restò in ospedale due settimane. Per il primo aggressore furono disposti gli arresti domiciliari; ora, a conclusione delle indagini preliminari, la Procura di Trento ha indagato anche i complici.

Fonte: http://city.corriere.it/2011/01/28/milano/documenti/stupro-punitivo-contro-ragazzo-gay-tre-indagati-canazei-301043710432.shtml 

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta