ciao

giovedì 13 gennaio 2011

Roma. Giovedì 13 “Un fiore per Alfredo Ormando”

Alfredo Ormando, ultimogenito di una famiglia siciliana, è uno dei simboli della lotta della comunità Lgbt, un uomo che si è sacrificato dandosi fuoco con la benzina in piazza San Pietro a Roma il 13 gennaio 1998.
Ormando, scrittore gay di San Cataldo, voleva protestare contro le repressioni omofobe della morale vaticana, e proprio per mostrare tutto il suo dissenso, decise di darsi fuoco con della benzina, in Piazza San Pietro. Immediatamente Alfredo fu soccorso dai poliziotti, che tentarono di spegnere le fiamme sul suo corpo, e fu trasportato all’ospedale Sant’Eugenio dove morì dopo dieci lunghi giorni di tremenda agonia.

«Penseranno che sia un pazzo perché ho deciso piazza San Pietro per darmi fuoco, mentre potevo farlo anche a Palermo. Spero che capiranno il messaggio che voglio dare: è una forma di protesta contro la Chiesa che demonizza l’omosessualità, demonizzando nel contempo la Natura, perché l’omosessualità è sua figlia».

Un fatto che scosse la mente delle persone appartenenti alla comunità omosessuale italiana ed internazionale, e che deve necessariamente far riflettere su quanto disperata potesse essere (e continua ad essere) la situazione per la comunità Lgbt.

Il 13 gennaio 2010, giornata mondiale per il dialogo tra religioni e omosessualità, sarà anche la giornata organizzata dall’Arcigay per la commemorazione di Alfredo Ormando, con l’iniziativa “UN FIORE PER ALFREDO ORMANDO”. L’incontro è previsto per le ore 18.30 in Piazza Pio XII, dove chi vorrà potrà portare un fiore per onorare il sacrificio di un uomo che ha fatto un gesto tanto coraggioso e disperato.

Fonte: http://www.gaywave.it/articolo/roma-mercoledi-13-un-fiore-per-alfredo-ormando/8941/

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta