ciao

giovedì 13 gennaio 2011

Racconti di Vita: "Da femmina a maschio"...Arrivederci Marcella

Questa Domenica passata (09-01-2011) è andata in onda una puntata su RAI 3 "Racconti di Vita", che ha avuto come argomento la Transessualità; puntata intitolata: "Da femmina a maschio".

Una piccola porzione di questa puntata non poteva non essere dedicata al libro "Evviva la Neve" di Delia Vaccarello; un libro che con la sua chiarezza e la sua autenticità è riuscito a dare una voce chiara, decisa, pulita e vera ad una realtà a volte sconosciuta ma troppo spesso, invece, conosciuta nella maniera più sbagliata.

Una puntata ricca di argomenti, di vissuti e con un bellissimo speciale dedicato alla grandissima Marcella di Folco, persona di grande spessore nonchè attivista e leader storica del MIT (Movimento Identità Transessuale) di Bologna che è venuta a mancare nel Settembre 2010; successivamente ha avuto il suo piccolo spazio anche il Prof. Chianura del Saifip di Roma che si occupa del percorso psicologico delle persone transessuali che si rivolgono a tale centro.
Molte testimonianze che fermano il respiro. Quella che mi ha colpito più di tutte fu quella di una giovane studentessa dell'età di 16 anni che, con forza e coraggio, stava e sta affrontando tutto l'iter, affrontando anche molta discriminazione legata a questo tipo di scelta che scelta non è; tutto questo con una particolarità non di poco conto: non è stata e non sarà sola. Credo che riuscire ad avere il sostegno di una madre in tutto e per tutto sia di vitale importanza, specialmente a quell'età; durante la puntata c'è stata anche la testimonianza della stessa: una madre che dovrebbe essere di esempio per tutti i genitori che spesso abbandonano e condannano il proprio sangue...la propria carne!!!
In studio c'erano Gabriele Belli e Gabriele Oliva, ragazzi transessuali, a fare da portantini per quanto riguarda la realtà transessuale maschile (FtM) molto poco conosciuta, nonostante a suo tempo ci sia stata l'entrata del primo uomo transessuale al GF10.
Ricollegandomi al discorso che fece Gabriele Belli: sono contento che si sia parlato anche di una legge, la 164/82, che a suo tempo nacque per tutelare tutte le persone transessuali; ovvio, Dio grazie che c'è ma non è più sufficiente per noi persone T*: è una legge vecchia che sarebbe opportuno rivisitare e rispolverare!!!
Certo, non si può non dire che, dopo diversi anni di trattamento ormonale, un ragazzo FtM sia quasi "costretto" dalla natura a dover fare l'intervento demolitivo (isterectomia): questo per eliminare al 100% l'insorgere di eventuali problemi agli organi riproduttivi legati appunto al Testosterone; questo, però, non significa che qualcun'altro (la legge) debba avere questo lusso, il lusso di poter decidere per noi, individui pensanti, quasi come se ci stessero ricattando: "vuoi il tuo nuovo nome sui documenti? Bene, allora ti devi togliere utero ed ovaie altrimenti IO DICO NO". Per di più oltre al danno anche la beffa: si prendono sempre tutto il loro tempo a propria discrezione!!!Senza contare che spesso i giudici in questione nominano CTU (periti esterni) a destra e a manca e le spese sapete di chi sono a carico? Beh, ovvio, sono a carico delle persone transessuali in questione (parliamo all'incirca di 1000 euro se non di più); persone che molto spesso, per via della discriminazione stessa, non lavorano o fanno comunque fatica ad andare avanti con quei 4 soldi raccimolati da piccoli lavoretti saltuari: e poi cosa volete, volete anche il nostro sangue?

Questo è il link della la puntata in questione, non perdetevela in caso non l'aveste vista:
http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html?day=2011-01-09&ch=3&v=45330&vd=2011-01-09&vc=3#day=2011-01-09&ch=3&v=45330&vd=2011-01-09&vc=3 

Link del video dello spot di "Evviva la neve": http://www.youtube.com/watch?v=OKvjVJVuJbk

E non potevo finire senza dire: Evviva la Neve, ma non potevo nemmeno non rivolgere l'ultimo saluto ad una persona che ha fatto molto per noi persone transessuali: Arrivederci Marcella.

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta