ciao

mercoledì 12 gennaio 2011

Pitti buco: il Langone omofobo colpisce ancora sul Foglio

Il signor Camillo Langone, che tiene una rubrica sul Foglio di Giuliano Ferrara, non è nuovo ad attacchi gratuiti e spesso volgari contro le persone lgbt e i gay in particolare e ancora una volta non perde occasione per parlare d’altro: è un’ossessione la sua!

 In genere tenta malamente di far passare i suoi insulti come stoccate da “neo-dandy” conservatore, ma in realtà non fa altro che rivelare un immaginario retrogrado e provinciale, con pregiudizi piccolo-borghesi sull’omosessualità e l’ansia di dimostrare la propria estraneità all’omosessualità, specie quando non è nascosta.

Anche qui abbiamo parlato di quando condannò l’uso della parola “gay” o di quando cercò di spiegare che l’Aids promana dai gay. Adesso è la volta di Pitti Uomo, che gli dà occasione di sfoggiare una notevole vena umoristica:

Per lo sconforto delle mie amiche da marito residenti a Firenze, apre oggi Pitti Buco. La manifestazione si chiama ufficialmente Pitti Immagine Uomo ma il nome escogitato dalle ragazze rende meglio la marea di omosessuali sgargianti che invade per giorni le vie della città. Che poi non credo siano tutti di quella sponda: molti saranno semplicemente narcisi, contemplatori di se stessi. Capisco e condivido sia la vanità maschile sia una certa insofferenza verso la sciatteria femminile, prego soltanto che si torni a osservare la natura: il magnifico pavone si pavoneggia, certo, ma la cosa non si esaurisce lì e alla fine della fiera sale sopra alla pavona, seppur grigiastra.

Tre indizi fanno una prova e anche chi aveva dubbi adesso può essere sicuro: Langone è omofobo. E Giuliano Ferrara, in nome del politically uncorrect, difende i cristiani oppressi in tutto il mondo, ma non si preoccupa di insultare una minoranza già perseguitata.

Fonte: http://www.queerblog.it/post/10016/pitti-buco-lironia-antigay-del-giornale-di-giuliano-ferrara

Che pena, non capisco perchè Giuliano Ferrara gli dia queasta opportunità...sarà della stessa pasta infondo?!?

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta