ciao

sabato 15 gennaio 2011

La Battaglia sul caso Svastichella: serve una legge contro l’omofobia.

“Ritengo che il giustizialismo e il sensazionalismo mediatico non siano degni di un Paese democratico. Il caso ”Svastichella” e’ pero’ simbolico, perche’ ci fa capire che, tenuto conto delle attenuanti per infermita’ mentale, restano disattese le aggravanti per reato dettato da odio omofobo”.
Lo rileva Imma Battaglia, presidente di "Gay Project". “L’omofobia e’ reato anche se non esiste ancora la legge che lo condanna. Arretrare da questa posizione – osserva in una nota – ci fa comprendere quanto sia urgente e improcrastinabile questa legge, attesa ormai da tutta la societa’ civile, affinche’ nella punizione e nella condanna della violenza in tutte le sue forme non si dimentichi la violenza omofobica. Spero che il Parlamento possa cogliere – anche nelle parole del sindaco di Roma – una nuova, drammatica ragione per tornare ad aprire il dialogo sulla legge contro l’omofobia”.

Fonte: http://gaynews24.com/?p=18255

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta