ciao

mercoledì 12 gennaio 2011

Intervista. Queerblog incontra Giuseppina La Delfa di Famiglie Arcobaleno

Alla vigilia del voto sulla fiducia di oggi Concita De Gregorio, direttore dell’Unità, ha ragionato a lungo sulla sensibilità di questo Governo e del lavoro svolto da Mara Carfagna, ministro per le Pari Opportunità.
Secondo la giornalista è sbagliato che il Parlamento equipari la gravidanza delle deputate ad una malattia.
Se le tre future mamme impegnate alla Camera oggi non dovessero presentarsi Silvio Berlusconi potrebbe avere la fiducia.

Delle loro storie non si è occupato chi non perde occasione per difendere la famiglia tradizionale. In attesa di sapere cosa dobbiamo aspettarci per i prossimi mesi abbiamo deciso di fare un punto proprio sul nucleo fondamentale della società.

Di seguito trovate l’intervista che Giuseppina La Delfa, presidente dell’associazione “Famiglie Arcobaleno”, ci ha rilasciato il giorno dopo la fine del forum delle famiglie che si è tenuto a Milano e di cui ci siamo occupati qui, qui e qui.
Cosa pensa del forum delle famiglie che è stato organizzato a Milano?
Questo forum delle famiglie è una farsa perché non tiene conto della società italiana. Ha rappresentato un solo modello di famiglia. Fuori dalla sala dove era in corso il convegno c’erano delle foto in bianco e nero scattate prima degli anni cinquanta. In queste immagini il padre è padrone. Oggi l’uomo è più presente nelle vite dei propri figli.
Il forum delle famiglie non ha dato spazio alle famiglie omogenitoriali, ai genitori single, alle coppie non sposate e alle famiglie ricomposte.

Quante famiglie arcobaleno esistono in Italia?
Il numero preciso non si conosce. In Italia non sono mai state fatte degli studi. Alla nostra associazione hanno aderito 300 famiglie.Secondo uno studio del 2005 nel nostro paese 100mila bambini sono figli di genitori omosessuali.

Eugenia Roccella, responsabile del forum delle famiglie, ha invitato Paola Concia, deputato del Pd. Non sarebbe stato meglio invitare la vostra associazione?
L’onorevole è stata invitata per assistere. Un suo intervento non è stato previsto. Era più logico coinvolgere Famiglie Arcobaleno ma non come pubblico. La nostra protesta è stata comunque documentata dalla stampa.

Quali problemi devono affrontare i genitori omosessuali?

Ai nostri figli non possiamo garantire la continuità affettiva ed economica. La tutela affettiva può essere messa a rischio se la coppia va in crisi e si separa. A questo punto il genitore biologico, che è riconosciuto dalla legge, potrebbe impedire all’ex partner di avere con il figlio qualsiasi tipo di rapporto. Il genitore non biologico non è obbligato a mantenere i figli.
Mia figlia, poi, potrà ereditare solo pagando una tassa di successione abnorme perché considerata straniera davanti la legge. Non può ereditare allo stesso modo dai nonni, …
Questi sono i due grossi problemi. Poi ci sono tutti quelli del quotidiano. Dipendiamo dalla buona volontà delle persone. Se un bambino si ammala e bisogna correre al pronto soccorso un medico può vietare ad uno dei due genitori di non entrare in ambulatorio.

E’ già capitato?
No. per fortuna la gente ha molto più buonsenso dei politici.

I vostri figli sono vittime di episodi omofobi?

No. Spesso gli altri bambini sono curiosi. C’è più ignoranza e discrezione che omofobia. Di solito sono più in difficoltà i bambini di genitori separati che convivono con l’omosessualità di uno dei genitori in una situazione particolare. Il dolore della separazione e l’omofobia del tribunale non li aiuta.

Come spiegate ai vostri figli le notizie omofobe?
I nostri bambini sono piccoli quindi non guardano la tv o il telegiornale. I più grandi hanno imparato a gestire questo tipo di fatto e accusano il colpo. Ai figli gli insulti contro un genitore non fanno mai piacere.

La politica si occupa di voi?

L’onorevole Concia fa quel può anche se è da sola. La timidezza dei leader politici non spaventa i Radicali che hanno sempre preso parte a tutte le battaglie civili.

Fonte: http://www.queerblog.it/post/9753/intervista-queerblog-incontra-giuseppina-la-delfa-di-famiglie-arcobaleno

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta