ciao

Potito Salatto (Fli): “No alle unioni gay. San Giuseppe concepì Gesù con Maria, non con Giovanni”.

“No, nella maniera più assoluta no. Sono contrarissimo alle coppie gay. San Giuseppe era con Maria, non era con Giovanni quando ha procreato nostro Signore. Credo che le indicazioni che ci arrivano dalle Sacre Scritture siano chiare. La Bibbia ci insegna che l’umanità deriva dall’unione di Adamo ed Eva, non di Adamo e Giuseppe”.

Lo ha dichiarato Potito Salatto, europarlamentare di Futuro e Libertà e coordinatore romano di Generazione Italia, nella trasmissione televisiva “KlausCondicio”, in onda su You Tube, condotta da Klaus Davi.

La prima compagnia aerea con hostess trans

La Thailandia è storicamente un paese che rispetta molto le persone transessuali, al punto da ospitare l’annuale concorso di miss trans. E proprio da questo paese del Sudest asiatico arriva una notizia positiva per le trans: la prima compagnia aerea che ha lanciato una campagna di assunzioni espressamente rivolta ai transgender.

Colombia: tribunale reintegra una tenente di polizia licenziata perché lesbica

Il Tribunale Amministrativo del Dipartimento del Meta in Colombia ha ordinato alla Policía Nacional il reintegro della tenente Sandra Yaneth Mora Morales (in foto), che era stata licenziata nel 2000 perché lesbica. La sentenza, che conferma la decisione già adottata da un altro tribunale nel 2009, specifica, inoltre, che non solo Sandra Yaneth Mora Morales dovrà essere reintegrata con lo stesso grado che aveva al momento del licenziamo o con uno superiore valutato in base all’anzianità di servizio ma le dovranno essere versati gli stipendi arretrati a partire dalla data di licenziamento.

Militia Christi omofoba: il commento di Paola Concia

Neanche Anna Paola Concia, deputata dichiaratamente omosessuale del Pd, è riuscita ad ignorare il brutto episodio di omofobia avvenuto nei giorni scorsi, quando, di fronte al cancello di ingresso del Municipio XI, in via Benedetto Croce, è stata scritta una frase offensiva ed omofoba, riferita al progetto sull’omogenitorialità nelle scuole promosso dal sindaco Andrea Catarci.
venerdì 28 gennaio 2011

Ultima puntata per Kalispera. I luoghi comuni di Alfonso Signorini sui gay sono nuovi solo per Max Paiella. Pensa Signorini.

Ieri sera è andata in onda l’ultima puntata della prima serie di Kalispera, il programma di Canale5. Il suo conduttore, Alfonso Signorini, non è sconosciuto al grande pubblico. La seconda serata gli ha comunque regalato una visibilità maggiore.

Palermo: il clero favorevole ai diritti gay ma non alle adozioni

Le parole di padre Cosimo Scordato, sui diritti gay, hanno aperto una riflessione interna alla diocesi di Palermo. Gli esponenti del clero si dissociano (in parte) dall’estrema apertura del sacerdote, confermando, però, il proprio assenso ad una tutela giuridica degli omosessuali. Don Carmelo Torcivia, rettore della chiesa di Maria Santissima della Catena, ha riferito (Fonte Corriere Della Sera):

i Ken Avellino inaugura il primo sportello LGT con Luxuria e Gravano

Dopo tre anni dalla Candelora Day, i Ken concretizza il primo servizio LGT dell’irpinia con l’impegno di ragazzi e ragazze omosessuali irpine che apriranno un dialogo con il territorio per struttrare politiche di sostegno e sviluppo delle persone gay lebiche e transgender della provincia di Avellino.

L’iniziativa è il nostro concreto impegno al servizio non solo della comunità omosessuale e transgender, ma un servizio alle famiglie ed ai lavoratori e lavoratrici che subiscono Mobing o discriminazione a causa del proprio genere, orientamento sessuale o identità di genere.

Candelora 2011: Muore “a russulella” ultimo “femminiello”

Muore “a russulella” ultimo “femminiello”. La Rete per la Candelora le dedica la Juta a Montevergine.

“a russulella”, protagonista dell’ultimo film di Massimo Andrei, “Cerasella: ovvero estinzione della femminella” ultimo dei femminielli napoletani ci lascia a 91 anni. La rete per la Candelora a Montevergine la ricorda e dedica gli eventi di quest’anno alla sua memoria, alla sua vita.

Stupro punitivo contro un ragazzo gay Tre indagati a Canazei

Gli aggressori, tutti ventenni, sono accusati di tentato omicidio e violenza sessuale. Lo hanno picchiato e sodomizzato con dei bastoni 

Un brutale stupro punitivo, per fargli “pagare” di essere gay. La vittima è un ventenne inglese, che lavorava come cuoco a Canzei.

Volantinaggio e fiaccolata in ricordo di David Kato Kisule

I FUNERALI DI DAVID KATO KISULE SI TERRANNO IN UGANDA A NAMATABA, VENERDI’ 28 GENNAIO, ALLE ORE 14.
A MILANO DOMANI, APPUNTAMENTO ALLE ORE 17,30 IN PIAZZA DUOMO, VOLANTINAGGIO E ALLE 19 FIACCOLATA FINO AL CONSOLATO UGANDESE.


Uganda, ucciso attivista gay aveva denunciato giornale omofobo

David Kato
David Kato era stato indicato insieme ad altri 100 omosessuali sulla rivista Rolling Stone. Nel paese è previsto il reato di "omosessualità aggravata", punito con la pena di morte. L'uomo era venuto anche in Italia per testimoniare sulle continue violazioni dei diritti civili. Un killer lo ha colpito mentre era in casa sua. Usa "inorriditi". Iniziative di protesta in Europa e in Italia

giovedì 27 gennaio 2011

Bologna: studenti in visita dai gay, i vescovi protestano

Molto spesso denunciamo che la scuola italiana non fa molto per educare alla diversità e per contrastare l’omofobia, eppure quando viene realizzata un’iniziativa utile e adeguata, ecco scoppiare le polemiche. Non è scampata a questo schema neppure l’uscita di una quinta dell’istituto alberghiero Bartolomeo Scappi di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna.

Cina: la celebrazione di un matrimonio gay simbolico smuove un po' la discussione sui media

 
Interessante notizia giunge dalla Cina: sabato scorso due uomini in un ristorante di Pechino due uomini si sono uniti in matrimonio pubblicamente. Una cerimonia che, sebbene senza alcun valore legale, ha voluto essere una richiesta di attenzione nei confronti della realtà omosessuale cinese. I due “sposi” si chiamano Xiao Qiang e Da Wen: quest’ultimo risulta essere sposato con una donna (che gli ha negato il divorzio) ed è padre di un bambino. La coppia ha ricevuto un “certificato di nozze” dal Comitato cinese per il Matrimonio Felice, comitato, purtroppo, inesistente.

Solidarietà agli studenti di Gay statale per gli attacchi di Libero

Sono ad esprimere la mia totale solidarietà e quella di Arcigay tutta agli studenti del collettivo Gaystatale di Milano – dichiara Paolo Patanè, Presidente nazionale di Arcigay - oggetto di virulenti attacchi sulle colonne di Libero.
Quegli studenti sono un esempio di attività trasparente e cristallina.

mercoledì 26 gennaio 2011

Arcigay. Giorno della memoria sia chiave di lettura della contemporaneità

Domani 27 gennaio 2011 ricorre il Giorno della
memoria e Arcigay ha organizzato in numerose città (si veda: http://www.arcigay.it/giornata-della-memoria-2011-iniziative-arcigay) iniziative di commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo
e del fascismo, dell'Olocausto e in onore di coloro che a rischiodella propria vita hanno protetto i perseguitati.

Rimini: Arcigay riconosciuta parte civile in un processo con movente omofobo

Decisione storica del tribunale di Rimini, che ha riconosciuto l’Arcigay come parte civile in un processo con movente omofobo, condannando l’imputato a cinque anni di reclusione e ad un cospicuo risarcimento di 15mila euro per violenza sessuale, furto e minacce ai danni di un omosessuale.

Omosessualità tra matematica e scienze, nelle scuole inglesi

Il bullismo ha fatto fin troppe vittime, soprattutto negli ultimi tempi, è necessario intervenire possibilmente dal basso. Proprio per questo motivo i bambini delle scuole inglesi potranno apprendere a scuola concetti di omosessualità durante le lezioni di matematica, geografia, scienze e lingua inglese.
In uno stato in cui si cerca di celebrare la comunità gay, ponendola sullo stesso piano della comunità eterosessuale, i problemi di matematica possono essere affrontati introducendo personaggi gay come attori delle storie.

"I gay hanno diritto ad amare", prete contro l'omofobia di Benedetto XVI

“Gli omosessuali sono persone normali, non errori di natura o dei malati. Sono persone che hanno tutto il diritto di amare e di essere amati e in quanto tale di formare delle famiglie. Bisogna avere rispetto per gli omosessuali perché quello che conta è l’amore. E loro amano al pari degli etero. Dove c’è amore c’è Dio. Per questo la Chiesa dovrebbe rivedere radicalmente il suo pensiero sugli omosessuali”.

Roma: Militia Christi omofoba: "Curate i gay, non plagiate i bimbi"

“Curate i gay, non plagiate i bimbi”

Ecco i grandi passi fatti in avanti per la sensibilizzazione della tematica Lgbt in Italia e il clima sereno che si respira. La scritta è apparsa davanti all’XI municipio contro il progetto ‘Famiglia Arcobaleno’, voluta dal minisindaco Andrea Catarci per far comprendere ai bambini la normalità nell’avere due genitori omosessuali. Subito è arrivata la dura reazione e condanna di Fabrizio Marrazzo:
martedì 25 gennaio 2011

Cinema: nasce a Palermo ‘Prospettiva Queer’, progetto contro l’omofobia.

Facilitare “una maggiore presa di coscienza dell’apporto positivo legato alle differenze”, diffondere la cultura della diversita’ di orientamento sessuale, di pensiero, di stili di vita, ma anche “promuovere una cultura di accettazione e conoscenza dell’altro, cercando di smontare i pregiudizi che fondano il pensiero e gli atteggiamenti di stigmatizzazione” e “far conoscere attraverso diverse prospettive (sociale, antropologica, psicologica, pedagogica e giuridica) i punti di forza del vivere in una societa’ pluralista e aperta”.

Da aprile il matrimonio gay nel Maryland?

Come annunciato solo un mese fa, ci sono ottime possibilità che il Maryland approvi, entro l’inizio di aprile, il disegno di legge relativo alle nozze tra persone dello stesso sesso. Oltre al matrimonio gay, l’assemblea generale dello stato USA farà passare una risoluzione contro la discriminazione basata sul genere e l’orientamento sessuale, una materia delicata che riguardo politiche sociali vitali come l’occupazione e la casa. La proposta legislativa è stata presentata al Senato locale la settimana scorsa, il quale la voterà entro la fine del mese prossimo, ed è sponsorizzata, oltre che dalle associazioni per i diritti lgbt di tutti gli Stati Uniti, anche dal leader della maggioranza democratica, Robert Garajiola.

Arcigay Bologna: Appello per la giornata della memoria

GIORNO DELLA MEMORIA, L’APPELLO DI CASSERO E ARCILESBICA BOLOGNA

“QUEGLI ORRORI NON DEVONO RIPETERSI: GLI ENTI LOCALI SI MOBILITINO

PER I DUE GIOVANI IRANIANI CONDANNATI ALLA LAPIDAZIONE PERCHè OMOSESSUALI”


Emiliano Zaino, presidente di Arcigay “Il Cassero”, e Elisa Manici, presidente di Arcilesbica Bologna, dichiarano:

Ahmadinejad: “L’omosessualità è contro lo spirito umano”

 
Ancora attacchi contro la comunità omosessuale da parte del Presidente della Repubblica islamica dell’Iran Mahmoud Ahmadinejad, che nei giorni scorsi, durante una visita a Yazd, nel centro dell’Iran, ha fatto riferimento ad una sua vecchia e famosa intervista, in cui affermava che in Iran non esiste una comunità omosessuale, non esistono omosessuali, cosa che invece accade negli Stati Uniti. Ebbene, nei giorni scorsi, durante un’intervista, Ahmadinejad ha ribadito il concetto.

Europarlamentare gay a lavoro contro la lapidazione dei gay iraniani

L’europarlamentare gay Michael Cashman ha dichiarato pubblicamente il suo impegno in una campagna per fermare le esecuzioni programmate dei due giovani ragazzi iraniani condannati alla lapidazione per reato di omosessualità.
I due ragazzi gay, Ayub di 21 anni e Mosleh di 20 anni, erano stati arrestati dagli agenti del regime iraniano nella città di Piranshahr nel Kurdistan, nel nord ovest dell’Iran, che avevano trovato nel loro cellulare un video amatoriale di un loro rapporto.

lunedì 24 gennaio 2011

Appello al Governo italiano e alla Commissione Europea

In Iran nei giorni scorsi, due ragazzi di 20 e 21 anni, sono stati condannati alla lapidazione per aver registrato un video nel quale sarebbero protagonisti di un loro rapporto sessuale. Il video è stato scoperto sul cellulare di Ayub e Mosleh dagli agenti nella regione del Kurdistan in Iran.

Secondo diverse fonti pare che la lapidazione dei giovani ragazzi sia stata ordinata per venerdì 21 gennaio 2011.

domenica 23 gennaio 2011

Fiocco viola in casa Parks

Clicca qui
Oggi è un giorno importante per me, perché oggi nasce ufficialmente l’associazione alla quale, insieme con alcune meravigliose e competentissime altre persone, ho lavorato con la massima passione e dedizione per molto tempo.

Al Palladium di Roma i “cattivi” gay in una commedia musicale ispirata da Tim Burton.

Dopo Londra e Dublino, il Micca Club in collaborazione con Ritual The Club porta al Teatro Palladium di Roma l’evento teatrale dell’anno: Villains. Dall’anima piu’ dark del West End londinese, teatro, musica dal vivo, visuals, djset, travestimenti e cocktails fumosi. Martedi’ 1 e mercoledi’ 2 febbraio 2011, in anteprima nazionale al Teatro Palladium di Roma, debutta ”Villains”, commedia musicale dall’atmosfera gotica ispirata al genio sarcastico di Tim Burton.

In occasione della Giornata della Memoria : presentazione di "R/esistenze lesbiche nell'Europa nazifascista"

Giovedì 27 gennaio 2011
ore 18.00
Fnac Torino Centro
Via Roma, 56


Per il ciclo di incontri: "La Stanza Viola",
in collaborazione
con il Circolo glbtq Maurice,
in occasione della Giornata della Memoria, presentazione del testo:

Ratzinger: non esiste un diritto alle nozze. Il vero matrimonio è solo tra uomo e donna

Questa mattina il papa ha ricevuto in udienza “i Prelati Uditori, gli Officiali e gli Avvocati del Tribunale della Rota Romana in occasione della solenne inaugurazione dell’Anno giudiziario”. Come avviene in queste occasioni, Ratzinger ha tenuto un discorso che è stato tutto volto a mettere i puntini sulle i a proposito della “dimensione giuridica” del matrimonio, che, ovviamente, è solo quello tra uomo e donna. Dice il papa:

Ragazzo gay si suicida perchè deriso su facebook

Continuiamo a parlare, purtroppo e ancora delle vittime di bullismo, di recente un adolescente nella comunità di Orange Country, a New York, si è suicidato dopo essere stato provocato e deriso, per via del suo orientamento, su Facebook.
Ora l’intera comunità è in lutto e sotto shock per quanto accaduto; non capita di certo tutti i giorni che un ragazzo di 14 anni anni decide di togliersi la vita inseguito ad insulti e scherzi oltre limite, ricevuti su Facebook.

Ma purtroppo è accaduto anche questa volta, non è finzione, è realtà e la cosa più preoccupante è il rendersi conto quanto un social network possa influenzare e condizionare le nostre vite, almeno a volte.

Secondo quanto dichiarato dalle fonti, il quattordicenne, Kameron Jacobsen, veniva tormentato dai suoi compagni di scuola sul social network con insulti e battute poco piacevoli sul suo orientamento perché dal suo comportamento pensavano fosse gay.

Secondo quanto dichiarato dalle autorità scolastica già a distanza di una settimana, un altro ragazzino si sarebbe suicidato perché i suoi compagni della squadra di football della scuola lo prendevano in giro per via del suo orientamento.

Ora si corre ai ripari, ora l’istituto ha istituito dei corsi riparatori al fine di rieducare gli studenti e il personale scolastico al fine di porre fine a tali comportamenti omofobici. Come al solito per far sì che vengano presi seri provvedimenti ci deve scappare il morto, in questo caso due.

La famiglia del giovane ragazzo è distrutta per perdita del figlio. Nonostante abbiano causato la morte di un ragazzo innocente, gli insulti e gli scherzi non hanno cessato di essere pubblicati. La sorella maggiore, Kierten, avrebbe lanciato un appello chiedendo alle persone di smettere di scrivere queste offese ingiuste nei confronti del fratello, che lo lasciassero almeno riposare in pace invece di continuare a diffamare il fratello pubblicando informazioni private e personali.

Facebook avrebbe pubblicato un comunicato per quanto riguarda l’incidente in cui viene espresso il dolore per quanto accaduto, per la tragica morte di questi studenti rivolgendo un pensiero alle famiglie.

Allo stesso tempo i portavoce del social network non si sono dimenticati di comunicare il loro impegno nel porre fine agli atti di bullismo invitando gli utenti del social network a segnalare questi fenomeni. 


Fonte: http://www.gaywave.it/articolo/ragazzo-gay-si-suicida-perche-deriso-su-facebook/27237/

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta
sabato 22 gennaio 2011

Meglio nascere gay. Nel mondo le donne non possono essere omosessuali

Pooja e Bharati sono due ragazze indiane. Vivono nella provincia dello stato centrale del Madhya Pradesh. Pooja e Bharati non hanno ancora compiuto 18 anni e si vogliono bene. Si amano fino a sacrificarsi l’una per l’altra.

Gay Day. Il 21 gennaio 1977 è morto Sandro Penna

Il 21 gennaio 1977 è morto Sandro Penna, il poeta dei ragazzini romani. Così lo definisce Massimo Consoli, storico e autore di Gay Day. Secondo Wikipedia Penna è stato il vero e unico autore a contrapporsi alla poetica di Montale. Qui trovate il bellissimo profilo tracciato da Mario Cirrito per Queerblog. Penna, a proposito della sua omosessualità, scrive:

GLAAD Media Awards, la premiazione per la comunità lgbt

A breve si celebrerà la 22 esima edizione annuale della GLAAD Media Award, in America, in cui saranno premiati i film e gli attori che hanno dato un contribuito e soprattutto una rappresentazione equa della comunità lgbt.
venerdì 21 gennaio 2011

PRIMO GIVEAWAY "CANOTTE UNDERWORKS"

Clicca qui


Clicca qui
Clicca qui
Clicca qui
Ragazzi buongiorno,
finalmente è ufficialmente aperto il primo GiveAway "Canotte Underworks"...ormai saranno denominati così anche i prossimi che verranno!
Quale modo migliore per iniziare l'anno nuovo :P ehhh?!?Dato che siamo in tema: Buon Anno a tutti ;)!!!

Questo GiveAway durerà 7 giorni a partire da oggi!!!

Il filo della memoria

ANPI Magenta – Sezione A. Arioli,
con la partecipazione di Le Rose di Gertrude, Le Fenicie Teatro di Associazione tra artisti Ciridì, Maxentia Big Band, Cooperativa Rinascita, Punto Rosso Magenta, UrbanaMente, CinemateatroNuovo e ARIEL, Saama Raac, Libreria Il Segnalibro, Libreria La Memoria del Mondo, Partito Democratico, Sinistra Critica, Partito Rifondazione Comunista, Sinistra Ecologia e Libertà,
a celebrazione del 27 gennaio “Giorno della Memoria” invita a partecipare alla serata,  incontro:

Giornata della Memoria 2011- Il programma completo

Il 27 gennaio (data dell´abbattimento dei cancelli di Auschwitz) si celebra la "Giornata della Memoria", istituita dalla Repubblica Italiana allo scopo di riflettere sulla Shoah (lo sterminio del popolo ebraico), sulle atrocità determinate dalle leggi razziali e dalle persecuzioni nei confronti dei cittadini ebrei e, insieme, di ricordare tutti coloro che hanno subito la deportazione e hanno sacrificato la loro vita per opporsi al folle progetto nazista.
La Città di Magenta celebra ormai da anni questa ricorrenza proponendo numerose iniziative realizzate dall´Amministrazione Comunale e dagli enti, associazioni, scuole che, insieme ad essa, costituiscono il Comitato che si prefigge lo scopo di offrire soprattutto ai nostri giovani momenti di riflessione affinché la Giornata della Memoria sia vissuta in modo profondo e sentito.

Rubygate - Umberto Bossi difende Silvio Berlusconi: "Pensate se agli uomini non piacessero le donne!"

Rieccoci. Dopo le parole di Gasparri e l’articolo apparso sul Giornale, mancava all’appello ancora qualche dichiarazione difensiva (per gli uomini accusati di concussione e prostituzione femminile) e dispregiativa (per i gay che, nel contesto, non c’entrano proprio nulla): quella di Umberto Bossi, impegnato a difendere Silvio Berlusconi.

Arcigay Pavia incontra il Vescovo Giovanni Giudici

Care socie e cari soci,
nei giorni scorsi una rappresentanza di Arcigay Pavia, ha incontrato il Vescovo della nostra città mons. Giovanni Giudici.

L’incontro segue la nostra richiesta di domenica scorsa, frutto di una iniziativa nazionale di Arcigay.