ciao

mercoledì 29 dicembre 2010

Vladimir Luxuria al Saturday Night Live è una cameriera pettegola

Ieri sera alle 00.30 è andata in onda su Italia 1 la seconda puntata di Saturday Night Live.

L’ospite di onore della puntata è Vladimir Luxuria che, divisa tra spettacolo e politica, ci ha dato prova di un talento comico molto efficace.

La trasmissione ha un cast fisso di attori e personaggi della televisione che recitano live alcuni sketch tutti al limite dell’assurdo, trattando comunque tematiche molto contemporanee.

Luxuria prende parte ad una scenetta molto divertente in cui si vede la classica scena di tradimento di un capoufficio con la sua segretaria bella e provocante (interpretata da Ludovica Leoni de La Pupa e il Secchione).

Mentre si sta per consumare il rapporto extraconiugale arriva puntuale come un orologio svizzero, la donna delle pulizie che si scoprirà essere una esperta ricattatrice di tradimenti in ufficio.

La donna, interpretata da Vladimir Luxuria vincitrice della penultima edizione de L’Isola dei Famosi, racconta di quanti tradimenti ha già scoperto all’interno dell’edificio e svela, senza tanto mistero che per ottenere il suo silenzio sulla vicenda, il capoufficio deve firmare un assegno da 20 mila euro.

Se, all’inizio l’uomo non vuole cedere al ricatto, dopo che la donna delle pulizie ha scattato una foto e minaccia di inviarla subito alla moglie, il capoufficio è velocissimo a staccare l’assegno.

La scena termina con Vladimir che si conceda per andare in un altro ufficio per scoprire altre tresche e spillare altri soldi e dà consigli per come evitare di lasciare troppe tracce difficili da togliere.

Qui sotto il video tratto da Saturday Night Live del 26 dicembre 2010

Watch . in Entertainment  |  View More Free Videos Online at Veoh.com

Fonte: http://tv.fanpage.it/saturday-night-live-video-vladimir-luxuria-e-una-cameriera-pettegola/

Ho visto il programma quella sera e devo ammettere che Vladimir Luxuria è stata bravissima; è proprio un'animale da palcoscenico: tanto di cappello!!!
Peccato che poco tempo fa mi sono permesso di scriverle, chiedendole se cortesemente poteva diffondere la notizia di un disservizio avvenuto nella struttura "Niguarda di Milano" che vedeva come vittima proprio un ragazzo transessuale; beh, non ricevetti nessuna risposta: va beh, pazienza!

Vi abbraccio

Marco Michele Caserta