ciao

giovedì 18 novembre 2010

L’ONU rimuove l’omosessualità dall’elenco delle violenze ingiustificate

E’ stata una sconfitta in piena regola quella avvenuta ieri tra le blasonate mura del Palazzo di Vetro di New York, sede mondiale dell’ONU. I paesi arabi e africani hanno infatti ottenuto la cancellazione di uno riferimento specifico riguardante gli omicidi e le uccisioni basate sull’orientamento sessuale, un articolo importantissimo per la vita di milioni di gay e lesbiche contenuto in una risoluzione internazionale che condanna le esecuzioni ingiustificate.

Le delegazioni occidentali hanno espresso immediatamente il proprio disappunto su questo risultato sbalorditivo, che ha portato all’approvazione di un emendamento che condanna le esecuzioni extragiudiziali, sommarie e arbitrarie e altre uccisioni ogni due anni. La dichiarazione deliberata nel 2008, invece, includeva un esplicito riferimento alle uccisioni determinate dalle preferenze sessuali della vittima.

Quest’anno Marocco e Mali hanno però voluto introdurre una correzione, facendosi portavoce delle nazioni africane e islamiche, al fine di chiedere la cancellazione dell’espressione “orientamento sessuale”, da rimpiazzare con “ragioni discriminatorie su qualsiasi base”. La variazione è passata per 79 voti contro 70 e la delibera è stata poi approvata dalla commissione, che include tutti i 192 Stati membri dell’organismo transnazionale, con 165 voti favorevoli, 10 astenuti e nessuno contrario.

Fonte:http://gaymagazine.it/2010/11/17/lonu-rimuove-lomosessualita-dallelenco-delle-violenze-ingiustificate/

Triste notizia: si fa un passo avanti e tre indietro!!!
Vi abbraccio
Marco Michele Caserta